VOTO PER L’INDIPENDENZA

Voto Sud Indipendente - Puglia

perché non è utopia

700 anni di sovranità con il Regno di Napoli

POI

160 anni da colonia saccheggiata dall’Italia

 

RIAVREMO LA NOSTRA PATRIA

SENZA DEFICIT PUBBLICO

SENZA TRATTATI SOTTOSCRITTI

SUD INDIPENDENTE alle elezioni regionali di Puglia porta ai più alti livelli politici la lotta per il riscatto culturale, storico, sociale ed economico che il nostro Sud attente da 160 anni. Valori di quella patria, le Due Sicilie, per i quali il 30 agosto 1868 sacrificò la propria vita Michelina Di Cesare, esempio per tutti del contributo di valori e passione che ci insegna la giovane guerrigliera, bella donna del Sud, che a 20 anni armi in pugno combatté l’invasore piemontese per un futuro di libertà e dignità. Michelina lasciò un messaggio per i posteri conterranei, che dobbiamo raccogliere e perseguire … Sono quella che non voleva una vita sottomessa. Sono quella che non ha potuto crescere i suoi figli. Non abbiate pietà di me, la mia vita l’ho scelta e l’ho vissuta, e sapevo pure come sarebbe finita. Andava bene anche di morire, ma di morire libera.”

SUD INDIPENDENTE rappresenta in chiave moderna il patrimonio storico della nazione Due Sicilie, che all’Expo di Parigi (1856) fu premiata come terza nazione al mondo per

sviluppo economico ed industriale. Con l’invasione e conquista dell’Unità d’Italia divenne e tuttora lo è, colonia della padania risorgimentale con il triste primato di essere ad oggi la terza regione europea più povera, con aspettative occupazionali inferiori alle estreme regioni dell’Europa dell’Est confinanti con la Turchia. Vogliamo la riconquista di ciò che nel 1860-1861 ci fu strappato, la dignità di un popolo sovrano, un futuro di certezze e non precarietà. È essenziale …

“CONOSCERE IL PASSATO PER CAPIRE IL PRESENTE PER PROGETTARE IL FUTURO”

un futuro non più da colonia schiava di Roma e serva della “locomotiva padana”

PRIMA LE DUE SICILIE

TOPONIMI,  cancellazione di ogni simbolo, riferimento all’infausto risorgimento italiano, causa delle nostre immani sofferenze e vilipendio della nostra secolare cultura identitaria di popolo e nazione. Mai più i nomi dei savoia, di Cavour, di Garibaldi, di cialdini ed altri infami criminali, predatori e sterminatori del nostro popolo. Mai più strade, piazze, ospedali, scuole, alberghi ecc… dovranno portare i loro nomi;

LOTTA ALLA CRIMINALITÀ ORGANIZZATA, inserendo nello statuto della Regione la costituzione di parte civile nei procedimenti giudiziari per associazione a delinquere. Massima diffusione di impianti di videosorveglianza nelle aree urbane ed ove necessitano;

TUTELA AMBIENTALE A SALVAGUARDIA DELLA SALUTE di lavoratori, cittadini e natura. Costituzione parte civile nei procedimenti per reati di inquinamento e danneggiamento del bene comune “Ambiente”;

ENERGIE RINNOVABILI, sostegno alla produzione di impianti ed utilizzo domestico al fine di raggiungere la massima autosufficienza energetica;

RETE CONSORTILE TRA TUTTE LE TIPOLOGIE AZIENDALI REGIONALI, finalizzata allo scambio di produzioni a km zero da estendere successivamente a parallele strutture delle altre regioni delle Due Sicilie;

DIVULGAZIONE E RESTAURAZIONE DELL’IDENTITÀ STORICO CULTURALE REGIONALI;

FONDO “SOVRANO” REGIONALE d’investimento a sostegno e finanziamento di attività imprenditoriali di produzione di beni e servizi di utilità sociale dall’elevato sviluppo economico ed occupazionale in sinergia con le altre regioni delle Due Sicilie;

GESTIONE RIFIUTI, finalizzata ad una politica di “rifiuti zero” con riduzione imballaggi, riduzione inceneritori, potenziamento della differenziata, riuso, utilizzo di dissipatori domestici ed aziendali, produzione di biocarburanti, tassa rifiuti commisurata all’effettiva produzione;

PATRIMONI CONFISCATI alle organizzazioni criminali da far confluire nel patrimonio regionale;

RCA,  costituzione di una mutua assicurazione per veicoli destinata agli automobilisti delle regioni delle Due Sicilie, al fine di sottrarli alle inique tariffe di polizza imposte dalle compagnie assicuratici italiane esclusivamente d’interesse nordista;

REPERIBILITÀ, abolizione per incostituzionalità con l’art. 13 della legge Costituzionale dell’obbligo di reperibilità al domicilio coatto dei lavoratori disabili e non nei periodi di assenza dal lavoro per malattia.

CI INVASERO

“VI RESTERANNO SOLO GLI OCCHI PER PIANGERE”

(Franceso II)

ODIATI NEMICI DI SEMPRE

1860 Due Sicilie invasa ed occupata dai FRATELLI d’ITALIA e PADANI

2020 Due Sicilie invasa ed occupata dai FRATELLI d’ITALIA              e PADANI

 

FRATELLO, SORELLA

CHE LEGGI QUESTE PAGINE DI VERITÀ SEPOLTE DELLA NOSTRA PATRIA DIVULGALE

DAI VOCE AL NOSTRO PASSATO CHE È IL NOSTRO FUTURO

VOTA SUD INDIPENDENTE

Il popolo del SUD, colonia italiana, può salvarsi solo se crediamo in un sogno, fino a qualche anno fa utopico, dai l’alito di vita a quel Regno delle Due Sicilie addormentato dall’oblio della Storia voluto dal regime sabaudo italiano.

Il sacrificio delle tante eroine donne del Sud come la nostra regina Maria Sofia che 20enne combatté i piemontesi italiani dalla fortezza di Gaeta ed oltre, fino alla morte per l’indipendenza del nostro SUD. Come la 20enne Michelina Di Cesare che con armi in pugno più volte per anni affrontò le sciabole e fucili dei bersaglieri tricolorati, morendo combattendo. Come i tanti ignoti Carmine Crocco che nelle foreste liberarono ampi territori della Patria. In nome di questi eroi abbiamo l’obbligo morale di raccogliere il loro testimone per la libertà e l’indipendenza per cui morirono per mano italiana, per non rendere vano il loro sacrificio, ignorato dalla storia scritta dai vincitori.

 

 

 

 

 

 

 

 

QUANDO VOTI PENSA AL TUO PASSATO, AI TUOI AVI, A CHI HA COMBATTUTO E MORTO PER L’INDIPENDENZA DELLA TUA CITTÀ, DELLA TUA PATRIA, PER NON VIVERE DA SERVO DELL’INVASORE ITALIANO

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

GLORIA

AI NOSTRI MARTIRI, ALLA NOSTRA BANDIERA, ALLA NOSTRA PATRIA

 

INDIPENDENZA A PICCOLI PASSI

SENZA TRAUMI SOCIO-ECONOMICI

· Affermare e stabilizzare la presenza del movimento “SUD INDIPENDENTE” nello scenario politico della penisola italica, specialmente nei territori delle Due Sicilie.

· Massiccia campagna di propaganda di cooptazione alla causa indipendentista di eletti di qualsiasi forza politica a livello locale (comuni e regioni) e nazionale. Al fine di ottenere in breve tempo una rappresentanza di testimonianza in ogni consiglio per una maggiore ed efficace radicamento dell’indipendentismo per le Due Sicilie;

· Proporre ai presidenti di regione e relativi consigli delle Due Sicilie, anche attraverso le pressioni di sindaci e consiglieri comunali, la creazione di un mercato economico finanziario mutualistico tra le regioni delle Due Sicilie;

· Perseguire il progetto di una federazione tra tutte le regioni delle Due Sicilie;

· Costituzione del Consiglio di Stato delle Due Sicilie composto dai presidenti delle regioni federate;

· Elezione del Presidente del Consiglio di Stato da individuare tra i presidenti di regioni con incarico annuale a rotazione, come avviene per la Commissione europea;

· Solo dopo il consolidamento della struttura organizzativa descritta si nomina il presidente dello Stato con compiti di rappresentanza ed unità nazionale. Tale figura è individuata tra i discendenti di Casa Reale di Borbone Due Sicilie, in caso di loro rinuncia si opterà per Casa Reale dei Principi di Baviera Wittelsbach a cui apparteneva Maria Sofia ultima regina del Regno di Napoli e Sicilia. Abbiamo l’obbligo morale, anche se puramente formale, di riallacciare la nostra Storia di Nazione dal giorno in cui l’hanno spezzata, il 13 febbraio 1861.

 

 

 

LA RESA DEI CONTI

dopo 160 anni d’occupazione

“Traditi ugualmente, ugualmente spogliati, risorgeremo allo stesso tempo delle nostre sventure;

che mai à durato lungamente l'opera della iniquità, né sono eterne le usurpazioni …”

(Francesco II di Borbone dalla fortezza di Gaeta assediata dagli italiani proclama ai popoli delle Due Sicilie)

 Febbraio 1861

IO CI CREDO

Michelina Di Cesare

guerrigliera borbonica

ELEZIONI REGIONE PUGLIA
20 e 21 SETTEMBRE 2020

Atti parlamentari

Bibliografia

Un sogno

Primati del Regno

Saccheggio del SUD

Olocausto duosiciliano

Programma

 

La Storia Negata

Chi siamo

Video

Articoli Stampa

Home page

Manifestazioni

Napoli

Locandine

SUD INDIPENDENTE - PUGLIA

CANDIDATI - Elezioni regionali 21 settembre 2020

BARI

BAT

BRINDISI

FOGGIA

LECCE

TARANTO

PERNIOLA Giovanni

Di PALO Stefania

RINELLA Arcangela

RINELLA Arcangela

GRECO Francesco

GIORGIO Giacinto

Di PALO Stefania

SPINA Ezio

GADALETA Rosa

GADALETA Rosa

PERNIOLA Giovanni

GUACCI Antonio

RINELLA Arcangela

 

CALABRESE Massimo

CALABRESE Massimo

CALABRESE Massimo

Di PALO Stefania

GADALETA Rosa

 

GUACCI Antonio

GUACCI Antonio

GADALETA Rosa

GRECO Francesco

CALABRESE Massimo

 

 

 

GUACCI Antonio

 

GIORGIO Giacinto

 

 

 

 

 

SPINA Ezio